Brigata Macaroni

Recensione/smontaggio M4

« Older   Newer »
gnudimension
view post Posted on 15/4/2009, 17:29 Quote




Salve a tutta la Brigata e agli amici delle Iene!
Dall'alto dei miei quasi due mesi di esperienza nel mondo del softair (...), mi permetto di scrivere questa guida, nella speranza che sia utile per tutti.
Se ce l'ho fatta io, che pensavo all'hop up come ad uno sport di squadra, ce la può fare chiunque!
L'ASG di cui parlerò è naturalmente quella che possiedo, ovvero il Colt M4 S-System Full Metal della D-Boys.
La scelta del modello è stata dettata principalmente dall'estetica e dalla facilità con cui si può personalizzare a piacimento.
La scelta della marca, invece è un felice compromesso tra qualità e costo.
Tra le marche cinesi, gli ultimi full metal D-Boys, hanno componenti interni e finiture leggermente superiori agli A&K e ai Golden Bow e sono stati risolti i problemi della rottura dell'antireversal.
Naturalmente tutto questo lo scoprirete aprendo il gear-box, in metallo rinforzato e senza sbavature o residui di lavorazione, dalle boccole da 7mm (fatte però di nylon), gli ingranaggi in acciaio, il cilindro in ottone forato a 3/4, il pistone in policarbonato con l'ultimo dente in acciaio e la testa antivuoto con sei fori, la camera dell'hop up in metallo.
Ogni copia cinese fa storia a sè: potrà capitarvi un eccessivo uso di grasso lubrificante, anche in parti dove non serve, o, al contrario, una quantità non adeguata, viti strette male, dimenticate o spanate...
Nel mio caso molte viti non erano strette a sufficienza, una mancante e una completamente spanata.
L'uso del grasso era abbastanza corretto.
Gli interventi che ho deciso di affrontare sono stati tutti mirati ad una maggiore affidabilità e durata e per fare rientrare l'ASG entro il Joule, senza cercare un aumento delle prestazioni a discapito della longevità della replica.
Tutto il materiale informativo che mi è servito per lo smontaggio l'ho reperito su internet, sia sui forum, che youtube, sia contattando per mail alcuni "guru" delle varie cineserie...
Gli interventi necessari sono:

-Sostituzione della molla. E' da preferire al taglio delle spire.
Ho optato per una Etabeta m95 a passo variabile.
Comunque, una molla costa tra gli 8 i 10 Euro. Basta con la pluma!
Nel dubbio di andare comunque overjoule, ho tolto una rondella dal reggimolla.

-Pulizia di tutto il gear-box con diluente nitro o benzina, evitando questi
prodotti sulle parti in plastica, per le quali basta uno straccio pulito.

-Sostituzione del grasso originale con un prodotto adeguato.
Io ho usato System GC300 Arexons.
Direi che me ne rimane ancora un po'...
Lo metto a disposizione della Brigata.
A occhio dovrebbe bastare per circa 25.000 repliche!
Ho usato lo stesso grasso, a mio rischio e pericolo, anche per il gruppo aria. Vediamo come va. Normalmente viene consigliato grasso al silicone, ma quello che ho trovato era troppo appiccicoso. Dai forum si dice che vada bene e non dia problemi con la plastica.

-Sostituzione delle boccole in nylon con altre in acciaio.
Io ho usato le boccole della Element.
Col senno del poi, le sconsiglio: ho dovuto svasare le sedi per farle entrare e ho anche dovuto spianarne 3 su 6, perchè sporgevano troppo, ostacolando il
selettore di tiro e l'impugnatura.

-Spessoramento: questo sconosciuto!
Il solo sentire pronunciare quella parola mi faceva sentire male!
In realtà si tratta semplicemente di trovare le giuste rondelle da mettere tra
gli ingranaggi e le boccole, in maniera da mantenere la giusta distanza tra di essi
ed evitare che gli ingranaggi abbiano troppo gioco o che ci siano attriti tra le parti.
Questa operazione va eseguita ingranaggio per ingranaggio, partendo dal
centrale e arrivando fino al conico, avendo l'accortezza di provare a muovere gli
ingranaggi con il gear-box chiuso e stretto con le viti.
Per gli spessori, utilizzate quelli originali. Se ve ne servono altri, qualunque
ferramenta ve ne fornirà per pochi centesimi. Nel caso di spessori particolarmente
sottili, tipo 0,3, vi conviene andare in una utensileria.
Vi consiglio quella a Casalecchio, esattamente di fianco alla gelateria IceCream
sotto al portico.

-Verifica della tenuta del gruppo aria:
Inserite il pistone nel cilindro, tappando con un dito il foro di uscita sulla testa del
pistone. Questa è la famosa prova siringa. In pratica se c'è tenuta sarà necessario
esercitare una bella spinta per farlo avanzare.
Se non c'è tenuta, fate un bel salto nella solita ferramenta e prendete un po' di
O-Ring. La misura dovrebbe essere R14. Provate a sostituire quello del cilindro e già che ci siete, anche quello
della testa del pistone. Io, nel dubbio, ho anche fatto un bel giro di teflon tra testa
del pistone e cilindro.

-Eventuale bloccaggio del pignone del motore: Normalmente se ne va per i fatti
suoi. Per evitare questo, bisogna svitare la brugola che tiene fisso il pignone sull'
albero, togliere il pignone e, prendendo come riferimento la scalfitura che questo
ha creato sull'aberino, limare, possibilmente con un dremel, in maniera da creare
una sede dalla quale la brugola non potrà staccarsi.

-Eventuale sostituzione del gommino HopUp. Scrivo eventuale, perchè magari
a qualcuno può andare bene così.
Io ho optato per un gommino morbido Element, anche se molti consigliano
Guarder o Marui. Ho scelto questo tipo perchè era l'unico che avevo in casa...almeno è più morbido dell'originale!
Per garantire maggior tenuta, l'ho tagliato di 4/5 mm , sigillato con teflon, richiusa
tutta la T dell'hop up e via con un altro giro di teflon tra questo e la canna.

-Fissaggio della ghiera che regola l'hop up.
E' una caratteristica di tutti gli hop up degli M4/M16: balla che è una meraviglia.
Basta svitare e togliere l'ingranaggio in plastica e mettere un pezzo di nastro, in
maniera da rendere meno ballerina la regolazione. Poi si rimonta il pezzo come
prima. Io ho esagerato con lo spessore del nastro: adesso per regolare l'hop up
ho bisogno della chiave inglese, mentre prima si autoregolava guardandolo
intensamente!


Ecco, di seguito i link per il video dello smontaggio:

http://www.youtube.com/watch?v=ZUOZOhB-qj4
http://www.youtube.com/watch?v=BULkeefq_Uo
http://www.youtube.com/watch?v=MeqiWmr1knQ

e all'indirizzo:

http://www.softairtv.com/

sono interessanti le puntate 2, 3 e 4,
perchè parlano dell'hop up, del gear box e dello spessoramento.


in questo link, invece c'è tutto quello da sapere riguardo manutenzione, smontaggio, spessoramento:

http://www.navyseal.it/area%20tecnica.htm


consiglio invece questo per ingrassare e lubrificare le nostre repliche:

http://www.quantum-leap.it/forum/showthread.php?t=16947

Che altro aggiungere? Come mia prima esperienza, fatta da completo autodidatta, sono abbastanza soddisfatto. Non nego di essermi parecchio scoraggiato, soprattutto quando non si sa come rimontare qualche pezzo o rischiando di romperne qualcun altro.
Rimane il fatto che, dopo averlo smontato almeno 5 volte, adesso funziona meglio di prima, ma in mancanza di un cronografo non posso valutare la sua reale potenza.

Se qualcuno coglie questa mancanza come uno sprone per acquistarne uno in gruppo per la Brigata......

Tirando le somme, direi che tra i pregi della replica c'è la solidità generale;
E' full metal. Per full metal intendo che sono in metallo tutte le parti che lo sono anche sull'arma vera. Se c'è qualche parte in plastica/resina/policarbonato è perchè così deve essere!
La meccanica è robusta e monta boccole da 7 mm.
Il Ris (o il Ras?) superiore è in alluminio!
Le tacche di mira sono abbattibili.
E' ben bilanciata. Niente a che vedere con un G36 o uno Steyr, ma, nonostante tutto, si imbraccia molto bene.
I caricatori originali pescano bene. Cambiandoli con BLK Army sono ancora meglio: con UNA carica di molla si svuota quasi completamente il caricatore.
Dico "quasi" perchè ne rimarranno sì e no una decina.

Le note dolenti riguardano l'assemblaggio generale, la scarsa tenuta d'aria del gruppo pistone/cilindro, il gommino hop up un po' duro.
In pratica in Cina hanno un po' di fretta e compensano la qualità con delle belle molle da trattore.
Un altro difetto è la verniciatura scadente. Per me è un pregio, perchè sono un maraglio e mi piacciono le cose vissute, ma per chi vuole la sua ASG sempre in ordine, consiglio di dare una leggerissima passata di paglietta abrasiva e una bella mano di acrilico trasparente opaco, in modo tale da togliere quell'orrendo effetto lucido e preservare la vernice.
Un'altra cosa odiosa è l'aspetto macchinoso per raggiungere l'alloggiamento della batteria, che è posta sotto la canna. Penso che a questo punto valga la pena spendere 400 € per il S-System Marui. Ah! Ah!
Naturalmente anche il calcio crane è un po' ballerino, ma basta un po' di nastro adesivo per fare spessore.
Direi che anche la parte elettrica fa un po' schifo. Ho appena spaccato i fastom femmina che vanno al motore, ma però ho rimediato alla meglio. I cavi sono molto rigidi e, se da un lato non danno molto affidamento, dall'altro garantiscono più facilità nel rimontaggio.
Ah! Dimenticavo! Anche la canna ha un po' di gioco. Basta mettere un po' di spessore tipo teflon (mi sa che adesso c'è più teflon che metallo) e stringere, ma non troppo.

Con l'umiltà e la consapevolezza di un principiante (e per di più autodidatta) e lungi da me insegnare cose che ho imparato adesso, spero almeno di aver dato qualche speranza a chi era tentato al grande passo...ma non ha mai avuto il coraggio!
Segue dibattito...attenzione agli insulti!
Alla prossima "puntata" con ... la verniciatura e gli schemi mimetici...

 
Top
Dionisio_Dm
view post Posted on 15/4/2009, 18:37 Quote




ottima guida di smontaggio, ben fatto!

Mi permetto solo di aggiungere alcune considerazioni:
Per il pistone, ma specialmente per l'o-ring che fa la tenuta è molto appropriato usare un buon grasso siliconico. Questo è specifico per le guarnizioni e oltre a preservarne l'usura aumenta la tenuta dell'aria.
Per lo spessoramento si tratta di avere parecchia pazienza e comunque consiglio di comprare per pochi euro i kit di spessori appositi, poiche ci sono misure infinitesimali che è difficile trovare in ferramenta.
Per ultimo attenzione al gommino Hop Hup: se il gruppo gear box è il braccio della replica, il gommino è un po il cervello. Mettetene uno buono. Il marui è molto morbido, il guarder meno ma serve a togliere 3/4 metri al crono.

:)
 
Top
gnudimension
view post Posted on 15/4/2009, 19:16 Quote




Ok! Grazie per i suggerimenti. Ne farò tesoro la prossima volta che smembro l'ASG.
Per il momento è stata in sala operatoria troppo tempo... Appena mi passa la febbre esco nel campo di grano e spargo un po' di concime in plastica bio...
 
PM  Top
Veleno-Iena
view post Posted on 15/4/2009, 23:51 Quote




Ottimo lavoro,complimenti !
 
Top
Fabio Brunetti
view post Posted on 16/4/2009, 10:25 Quote




Grande Gnudimension! Un lavoro da vero certosino!

Ma avevo gia' avuto qualche indicazione quando ho visto la tua replica "sventrata" sul tavolo....

Gran bel lavoro e gran pazienza! :D
 
Top
aleska90
view post Posted on 20/8/2009, 14:17 Quote




ciao io avevo intenzione di acquistare m4 s-system della d-boys dato che tu la hai avuta
me la consigli??? calcolando che ho trovato questa: D-Boys
 
Top
Goffredodibuglione
view post Posted on 21/8/2009, 16:19 Quote




Aleska90...... chi saresti? Ti conosco con un altro nome de guerre?
 
Top
gnudimension
view post Posted on 23/8/2009, 09:43 Quote




Se vai su SAM ti ho risposto brevemente.
 
PM  Top
7 replies since 15/4/2009, 17:29